IL CINEMA INQUIETO DEL PRINCIPE CLIFT parte 1

Un idolo del cinema degli anni ’50, una vita passata sotto i riflettori fin dalla più tenera età.

Una personalità sensibile e timida nella vita, è opposta ad un carisma, talento e professionalità nel lavoro.

Purtropppo non è ricordato abbastanza, a differenza del mito James Dean, diciamo che è stato praticamente dimenticato.

Questo è Montgomery Clift.

montgomery-clift-screen-l-001

Anch’egli è ricordato come un ribelle e una persona bizzarra, ma a differenza di Dean, egli ha dovuto nascondersi dietro questa maschera, combattendo per tutta la vita.

Ma da dove nasce la loro ribellione?

L’educazione infantile ha contribuito alla loro insofferenza da grandi. Dean ha trascorso la sua infanzia praticamente senza ricevere una buona istruzione, dato che la madre muore quando lui ha solo otto anni e il padre non sentendosela di crescerlo, lo lascia in mano agli zii e questo lo porterà ad assumere un comportamento ribelle e selvaggio, come il suo spirito.

Monty, nato in una famiglia benestante l’11 ottobre del 1920, da un parto gemellare, ha una madre ipperprottetiva e opprimente che vuole che i suoi tre figli crescano ricevendo la migliore educazione possibile.

Per questo si trasferisce in Francia, a Parigi, alla fine dell’estate del 1928 e comincia qui la sua istruzione: teatri, mostre, opere, lezioni di francese e della cultura letteraria francese. Tutto ciò fece crescere in lui una sensibilità artistica.

mc2

Ma la sua vocazione è recitare, prima in teatro poi sul grande schermo. Nei primi anni ’30, all’età di 13 anni, Monty debutta a teatro nella commedia As Husbands Go.

La madre non lascia un minuto tranquilli i figli, in particolare il piccolo Monty, la quale sogna per lui un grande futuro come attore.

Il nome del ragazzo inizia a risuonare nei teatri, viene riconosciuto il suo talento e questo lo porterà a recitare nei teatri di Broadway e diventando, in poco tempo, una stella e uno dei giovani più talentuosi di quel periodo.

Non avendo però praticamente voce in capitolo nelle sue decisioni, dato che la madre stava ventiquattore su ventiquattro attaccato al figlio, il giovane decide di finirla, andando ad abitare da solo, lasciandosi alle spalle la famiglia.

Da qui in poi inizia la lenta discesa verso l’oblio.

montgomery-clift

Continua…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...